Seminario G.Perrotta - RealtàalloSpecchio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Seminario G.Perrotta

DOMENICA 25 MARZO 2018
Seminario

QUELLO CHE GLI ALTRI NON TI DICONO
Riconoscere ed imparare
i segni segreti del corpo

con Dott. Giulio Perrotta


Il seminario analizzerà gli aspetti non verbali del corpo, dalla postura alle espressioni facciali, per riconoscere, imparare e riprodurre i segni segreti del corpo umano.
Un viaggio emozionante tra la biologia, la psicologia e
la sociologia, per conoscere e conoscersi.


ORARI:
Domenica: dalle ore 9.30 alle 18.30
(pausa pranzo 13.00 -14.30)


c/o LABORATORIO DI FORMAZIONE
via dell'Artigianato 55 - S. Giustina in Colle - PD
Per navigatore SIS Consulting Snc-
Via dell'Artigianato - S. Giustina in Colle PD


CONTRIBUTO SEMINARIO: 60 €uro
Non si chiedono caparre ma si chiede che l'adesione sia impegnativa

Iscrizioni entro il 20 marzo
via e-mail a
 realtallospecchio@gmail.com
INFO al
348 3677745


Dott. Giulio Perrotta
www.giulioperrotta.it

Giurista sp.to SSPL, Psicologo in formazione sp.do in Psicoterapia, Criminologo Forense sp.to in culti settari, sicurezza pubblica, sicurezza privata e sicurezza ambientale, CT/P, Docente, Saggista.


CONTENUTI DEL SEMINARIO:

La comunicazione è un processo che consiste nella trasmissione di un'informazione, attraverso lo scambio di un messaggio composto, secondo le regole di un determinato codice. L’uomo è dunque un “essere comunicativo”: per comprenderlo pienamente bisogna analizzare tutti i suoi aspetti espressivi: “verbali”, riferiti all'uso consapevole del linguaggio, sia scritto che orale; “para-verbali”, riferiti al tono, al volume e al ritmo della voce, alle pause ed altre espressioni sonore (come lo schiarirsi la voce); “non verbali”, riferiti proprio ai contesti privi di suoni e parole, quali le espressioni facciali, i gesti e le posture.
Comprendere tutto l’universo che si nasconde dietro la comunicazione umana, significa mettere il lettore in condizioni di conoscere ed interpretare il vero pensiero e le reali intenzioni di chi ci sta parlando. Assegnare quindi un’interpretazione psicologica alle azioni di tutti i giorni, apparentemente insignificanti, come giocherellare con una penna o un anello, togliere un granello di polvere dalla spalla, muovere oggetti e prendere determinate posture del corpo, sarà un gioco d’intelletto, che permetterà al lettore di scoprire un mondo sommerso e misterioso, ma necessario per vivere in armonia con sé stessi e il prossimo.




 
Torna ai contenuti | Torna al menu