Giornata radiestesia Dorigato - RealtàalloSpecchio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Giornata radiestesia Dorigato

Domenica 01 Luglio 2018
dalle ore 9.30 alle ore 13.00


GIORNATA DI RADIESTESIA PRATICA
VISITA E MISURAZIONE DI UN ORTO SINERGICO
c/o Orto Solidale a Montebelluna (TV)

col dottor Mario Dorigato

A completamento del Corso Propedeutico di radiestesia, conclusosi nello scorso autunno, viene proposto un laboratorio sperimentale mediante visita guidata all'Orto Sinergico (definito anche Solidale) di Montebelluna.
In tale occasione gli ex-allievi avranno l'occasione di verificare il proprio livello operativo nell'eseguire indagini radiestesiche e rabdomantiche, con la possibilità di confronto con i colleghi, e di ricevere ulteriori ulteriori necessari suggerimenti dall'insegnante. Si verifica infatti l'opportunità di studiare un sito che, almeno nelle intenzioni dei costruttori, ha un particolare valore energetico, legato alla forma del Labirinto e che potremo tutti insieme verificare; sarà inoltre possibile collegare lo studio delle energie agli effetti tangibili sulle coltivazioni e sulle persone.
Per chi non ha partecipato al Corso, ma è interessato a conoscere l'arte della Radiestesia, c'è l'occasione di un primo ed interessante contatto con una realtà spesso misconosciuta e per questo oggetto di valutazioni ingiuste, quando non offensive.
A tutti arrivederci, con l'augurio di un buon lavoro, l'insegnante Mario Dorigato.


INCONTRO GRATUITO
necessaria adesione per motivi organizzativi

a
realtallospecchio@gmail.com
entro il 25 giugno

Ritrovo c/o Parcheggio Sansovino
a Montebelluna (TV)
dalle ore 9.00 alle ore 9.30


Al termine della Misurazione, è prevista un pranzo di condivisioneLe info verranno inviate agli aderenti.

MATERIALE NECESSARIO:
Portare con sè i propri strumenti di misurazione radiestesica



Dottor Mario DORIGATO
Laureato in Medicina e Chirurgia,
si è specializzato in otorinolaringoiatria ed odontoiatria.
Ruoli svolti nella passata attività professionale: Aiuto ospedaliero, Specialista ambulatoriale convenzionato, libero professionista, esperto in audiologia, foniatria ed ipnosi clinica, insegnante in scuole di medicina pubbliche e private. Dal 2006, essendo in pensione, pratica a tempo pieno attività di ricerca e didattica nel campo della radiestesia e rabdomanzia.



Orti sinergici:

nascono secondo i principi dell'agricoltura naturale stilati dall'agronomo giapponese Masanobu Fukuoka, il cui metodo è stato adattato per l'Occidente dalla spagnola Emila Haselip; si basa essenzialmente sull'utilità della sola pacciamatura e ripudia l'utilizzo di qualsiasi tipo di ammendante (sono gli essudati radicali delle piante che rendono fertile il suolo).


4 i principi:
1) nessuna lavorazione del suolo;
2) nessun concime chimico né composto preparato;
3) nessun diserbo;
4) nessuna dipendenza da prodotti chimici.

Vengono realizzati dei bancali, ricoperti dalla pacciamatura, di forma rettilinea, curva o a mandala (per innalzare l'energia del sito), si effettua l'irrigazione goccia a goccia e la consociazione fra vari elementi vegetali.


Nel nostro caso la forma adottata è stata quella del labirinto.

Il labirinto, nella sua forma classica, per oltre 5000 anni è stato usato per scopi diversissimi: fortificazioni di una città, per portare acqua in zone aride, favorire la meditazione nella propria vita spirituale (ad es. nelle chiese medievali), equilibrare la mente dei bambini che soffrono di disturbi bipolari, o semplicemente per far vivere alla persona un'esperienza nuova.
Nel 2000 negli Stati Uniti viene coniata questa definizione: "il labirinto è un singolo sentiero o strumento unidirezionale per la trasformazione personale, psicologica e spirituale. Si ritiene che i labirinti accrescano la corretta attività cerebrale".
Viene inoltre introdotta l'idea che sia compito della rabdomanzia stabilire, in base all'energia del luogo, la collocazione del labirinto, la porta d'ingresso, la direzione di svolgimento del percorso ( destrorsa o sinistrorsa).
Il ricercatore americano Dan Winter, autorità mondiale nel campo della Fisica della Coscienza, ribadisce che la costruzione di un labirinto debba essere preceduta da uno studio rabdomantico delle linee magnetiche del territorio, per costringerle a modificare il loro percorso, così da diventare un attrattore d'implosione per creare la pioggia.
Per alcuni eminenti fisici e ricercatori russi, essendo la geometria un fattore importante nel regno quantico, il labirinto rappresenta uno di quegli oggetti ( come ad es. le piramidi ) che distorcono la geometria del vuoto fisico divenendo generatori passivi di torsione, causando insoliti effetti sull'uomo.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu